Sono molti i cittadini che ci hanno chiesto aiuto per far valere i propri diritti nei confronti dell’agenzia CASA VELOCE, operante in molte regioni, che sembrerebbe aver escogitato una vera e propria truffa ai danni dei suoi clienti.

Gli utenti, spinti dalla convenienza della quota di iscrizione richiesta per accedere al servizio di ricerca di un appartamento in affitto, pari a 250 Euro, si sono infatti affidati all’agenzia, senza però trovare alcuna soluzione abitativa.

Infatti, una volta recatisi presso una delle sedi di CASA VELOCE presenti sul territorio, veniva spiegato loro che gli sarebbero stati forniti i contatti di appartamenti in affitto arredati, nella zona di interesse, diversi da quelli già reperibili online.

Per rendere più appetibile e credibile l’offerta, venivano elencati numerosi appartamenti disponibili, invogliando così i cittadini a sottoscrivere il contratto, con il contestuale versamento della quota di adesione.

Peccato che, una volta versato il compenso, nessuno degli utenti sia riuscito a fissare un appuntamento: alcuni appartamenti non erano realmente disponibili, altri non erano reperibili e alcuni numeri forniti erano addirittura inesistenti.

Chi ha provato a chiedere spiegazioni all’agenzia, ha ricevuto spiegazioni poco chiare, oltre che promesse di nuovi contatti, in realtà mai ottenuti dai clienti.

Ad aggravare il raggiro contribuisce il fatto che, come ci segnalano molti cittadini, i contatti forniti sono in realtà facilmente reperibili sui principali siti di annunci online.

L’agenzia, come è facile intuire dal comportamento fin qui descritto, ha ignorato ogni richiesta di rimborso.

Alla luce di tali condotte abbiamo inviato all’Antitrust una segnalazione per pratiche commerciali scorrette, invitando l’Autorità ad accertare ed inibire la prosecuzione delle condotte illecite ed irrogare le sanzioni pecuniarie previste del caso, tenuto conto della gravità, della diffusione e della durata della violazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *