Al via il “Progetto AbitAzione”, nato da un Protocollo d’intesa tra Abi e Associazioni dei consumatori su proposte per l’accesso al credito, il sostegno alle famiglie in difficoltà, la consapevolezza dei consumatori

Al via il “Progetto AbitAzione”, nato da un Protocollo d’intesa tra Abi e Associazioni dei consumatori, finalizzato all’approfondimento di aspetti riguardanti il mercato del credito immobiliare ai consumatori e alla promozione di iniziative condivise sulle tematiche dell’Accesso al credito, del Sostegno alle famiglie in difficoltà e del Rafforzamento della consapevolezza del consumatore.

L’iniziativa congiunta assume rilevante importanza nel contesto di incertezza dovuta al persistere dell’emergenza sanitaria, che impone la massima attenzione sulla necessità di continuare a supportare le famiglie italiane nell’ambito del credito immobiliare.

Queste le 17 Associazioni dei consumatori che hanno collaborato all’iniziativa: ACU, Adiconsum, Adoc, Altroconsumo, Asso-Consum, Assoutenti, Casa del Consumatore, Centro Tutela Consumatori Utenti, Cittadinanzattiva, Codacons, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, U.Di.Con, UNC

Progetto AbitAzione, accesso al credito

Verranno presentate proposte per migliorare l’accesso al credito quali:

  • il potenziamento delle disponibilità finanziarie del Fondo prima casa, che al 31 dicembre 2020 ha consentito l’accesso ai mutui a 209.000 famiglie per un controvalore in termini di mutui ammessi alla garanzia del Fondo pari a oltre 23,5 mld di euro;
  • l’istituzione di specifici Fondi di garanzia (o di sezioni speciali del Fondo prima casa) per favorire investimenti nella ristrutturazione degli immobili già di proprietà;
  • ulteriori misure che possono favorire i finanziamenti/investimenti per la riqualificazione energetica e messa in sicurezza degli immobili, anche attraverso l’analisi delle riflessioni elaborate nell’ambito dello specifico “Tavolo Tecnico per favorire la riqualificazione degli immobili” al quale partecipano Abi e Consumatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *