All’indomani dell’entrata in vigore del cosiddetto Piano Voucher, con cui il Ministero dello Sviluppo Economico ha stanziato agevolazioni per l’accesso a internet in banda ultra larga alle famiglie meno abbienti abbiamo segnalato, attraverso una nota formale trasmessa al Dicastero stesso, le innegabili criticità e gli aspetti quantomeno discutibili dell’intera iniziativa.

Come avevamo previsto, si stanno verificando molteplici problemi, soprattutto in relazione agli oneri previsti a carico dei beneficiari e alle condizioni di accesso all’agevolazione stessa nonché alle informazioni fornite agli utenti.

Le sedi Federconsumatori stanno ricevendo numerose segnalazioni in merito, in particolare per quanto riguarda le tempistiche necessarie ad effettuare i controlli previsti dalla procedura: nella quasi totalità dei casi tali verifiche finiscono per far slittare l’erogazione del voucher e ciò si traduce in un aggravio economico per il consumatore, che di fatto si vede applicare, almeno nelle prime fatturazioni previste dal contratto, un canone a prezzo pieno, quindi su cui non viene calcolata l’agevolazione. A ciò si aggiungono gravi lacune sotto il profilo della comunicazione e della trasparenza, poiché nel momento in cui l’utente presenta la richiesta di accesso al bonus non viene in alcun modo informato al riguardo.

I fatti stanno dimostrando che le nostre perplessità sul Piano Voucher erano tutt’altro che infondate e un programma finalizzato a colmare il digital divide che ancora affligge il nostro Paese si sta purtroppo rivelando poco conveniente e di difficile fruizione e sta mostrando tutte le sue tare.

Alla luce di tali premesse, chiediamo agli operatori di prevedere uno sconto in fattura per i clienti a cui l’agevolazione sia stata attivata tardivamente e di applicare le tariffe previste dal Piano Voucher già dal primo ciclo di fatturazione a coloro i quali siano ancora in attesa dell’erogazione del bonus.

Invitiamo comunque gli utenti a contattare le sedi Federconsumatori presenti su tutto il territorio nazionale per segnalazioni e assistenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *