Rispetto al 2019 le tariffe segnano +13%.

04/08/2021

Tra le preoccupazioni dovute all’aumento dei contagi e la volontà di far ripartire l’economia nazionale, molti italiani hanno deciso di passare le vacanze del 2021 entro i confini nazionali, specialmente nelle isole nostrane.

Mete prescelte da molti sono la Sicilia e la Sardegna. Negli ultimi anni, però, soprattutto quest’ultima è diventata sempre più famosa non solo per le spiagge e i paesaggi da sogno, ma anche per i costi stellari dei traghetti e delle strutture alberghiere, situazione già denunciata da Federconsumatori alle Autorità competenti nel 2018.

Dal 2019 si è registrato un ulteriore aumento su ogni tratta che collega la penisola alla Sardegna, fermo restando che i collegamenti più costosi restano quelli di Civitavecchia-Cagliari e Livorno-Olbia.

La concorrenza è elevata tra le varie compagnie che offrono questo servizio di trasporto, ma le tariffe proposte restano in media elevate, soprattutto nel mese di agosto, complice anche il calo turistico registrato da inizio pandemia ed il caro-carburanti.

Anche le tratte Napoli-Palermo e Palermo-Cagliari, pure se presentano costi più ridotti, sono in aumento rispetto agli scorsi anni.

La ricerca effettuata dall’Osservatorio Nazionale della Federconsumatori ha preso in considerazione le tariffe medie di andata e ritorno per due adulti e un minore, con auto berlina in stiva, differenziando il prezzo dei posti in poltrona e in cabina. In media gli aumenti rispetto al 2019 si attestano al +13%.

Le tratte che subiscono i rincari maggiori sono Genova-Olbia (+23% in poltrona e +36% in cabina) e Napoli-Palermo (+25% in cabina).

Di seguito le tabelle con i costi in dettaglio dei traghetti che collegano Sardegna e Sicilia.

Tariffe A/R per due adulti e un bambino con auto
20192021Var. %
poltronacabinapoltronacabinapoltronacabina
Civitavecchia-Arbatax413,00 €488,00 €451,00 €542,00 € 9% 11%
Civitavecchia-Cagliari692,00 €761,00 €752,00 €887,00 € 9% 17%
Civitavecchia-Olbia603,00 €632,00 €630,00 €685,00 € 4% 8%
Genova-Olbia488,00 €521,00 €598,00 €710,00 € 23% 36%
Livorno-Olbia 640,00 € 772,00 € 674,00 €786,00 € 5% 2%
Piombino-Olbia412,00 €485,00487,00 €524,00 € 18% 8%
Napoli-Palermo 423,00 € 512,00 €470,00 €640,00 € 11% 25%
Palermo-Cagliari403,00 €498,00 €445,00 €530,00 € 10% 6%

Si tratta di tariffe proibitive per molti, specialmente alla luce delle difficoltà determinate dalla pandemia.

Inoltre, stando alle segnalazioni che ci giungono dai turisti, tale aumento non corrisponde affatto ad un aumento della qualità o all’implementazione dei servizi, anzi, quest’anno come non mai riceviamo denunce relative a bagni inagibili e cabine prive di condizionamento.

Invitiamo i passeggeri che dovessero andare incontro a problemi durante il viaggio a documentare il disservizio e contattare i nostri sportelli, presenti su tutto il territorio nazionale o il nostro sportello SOS Turista al n. 059251108.

Per una completa informazione, riportiamo le misure di prevenzione che molte compagnie di navi e traghetti hanno adottato per contrastare la diffusione del Covid-19 e per mettere in sicurezza tutti i passeggeri:

  • È necessario presentarsi a bordo con la mascherina che dovrà essere indossata per tutta la durata del viaggio.
  • Rispetto della distanza di sicurezza di 1 metro tra le persone durante le procedure di imbarco e sbarco passeggeri nelle aree pubbliche, corridoi, ascensori, scale mobili e locali garage.
  • Rispetto della distanza di sicurezza di 1 metro tra gli ospiti a bordo regolamentando l’accesso ai locali di ristorazione ed alle altre aree come sale poltrone e bar, programmando il numero di accessi.
  • Locale Ristorazione: Accesso controllato da personale addetto con fila nel rispetto della distanza di sicurezza di 1(uno)mt con sedute non di fronte.
  • Sala Poltrone a pagamento: accesso controllato da personale addetto con contingentamento delle assegnazioni in rapporto a capienza/distanza di sicurezza.
  • Apertura piscina con accesso contingentato nel rispetto delle norme di sicurezza.
  • Chiusura Sala bambini.
  • Chiusura Cinema di bordo.
  • Controllo utilizzo ascensori per evitarne assembramenti all’interno.
  • Consultazione informativa Ministeriale affissa nei locali della Nave. (10 regole base);
  • Cartellonistica dedicata da affiggere in garage, vestiboli e locali pubblici che indicano modalità comportamentali e prescrizioni relative alla sicurezza sanitaria.
  • Diffusione delle modalità comportamentali mediante annunci a mezzo impianto interfonico.
  • Personale addetto agli ingressi vestiboli garage per rispetto distanza di sicurezza.
  • Colonnina dispenser con prodotto igienizzante nel numero di 2 o più unità per nave ubicati presso la reception di bordo (ingresso passeggeri) e presso la sala bar/self service a disposizione degli ospiti.
  • Istallazione schermatura in plexiglass presso self/service-bar lungo il pass e presso postazioni cassa.
  • Istallazione schermatura in plexiglass presso Reception per distribuzione chiavi.
  • Sanificazione giornaliera schede magnetiche/chiavi.
  • Limitazione/regolamentazione della mobilità a bordo con percorsi dedicati.
  • Regolamentazione degli accessi ai WC pubblici.
  • Assegnazione delle cabine agli ospiti seguendo rotazione numerica così da poter approfondirne al meglio la pulizia e la sanificazione il giorno dopo l’occupazione.
  • Impianti di ventilazione/condizionamento operanti in maniera tale da fornire rinnovo del 100% dell’aria presente nei locali.
  • Impianti di estrazione settati per espellere direttamente all’esterno il 100% dell’aria presente nei locali.
  • Rafforzamento delle misure di pulizia con sanificazione giornaliera delle aree della nave.

Ai passeggeri consigliamo di tenersi aggiornati sulle norme che riguardano gli accessi alle navi, agli hotel e agli altri servizi, per molti dei quali dal 6 agosto è previsto l’obbligo del green pass.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *